Servizio Clienti (+39) 075 5069369
Email info@frateindovino.eu

Almanacco

Gen Feb Mar Apr Mag Giu Lug Ago Set Ott Nov Dic
Archivio

CALENDARIO 2020

CAPACI DI COMUNICARE

Tra i più belli

"2007".

Divenire persone umane, dunque, è possibile solo vivendo insieme ad altre persone e interagendo con loro. Questo è quanto emerge da una prima serie di approcci che abbiamo fatto a vari livelli dell’esistenza umana. Ma se vogliamo conoscere più in profondità l’“altro”, dobbiamo ricorrere a ciò che vi è di più specifico per attivare la conoscenza degli altri. Tra le varie forme di comunicazione con le altre persone umane, di gran lunga la più completa è il linguaggio: la parola, il parlare è il fatto più tipicamente umano e che meglio manifesta la struttura dialogale e interpersonale dell’esistenza umana. Il linguaggio è uno “strumento” che noi troviamo già pronto e “confezionato”, e che apprendiamo spontaneamente crescendo. Quanti secoli (o millenni!) sono stati necessari per mettere a punto questa fonte di comunicazione che noi ereditiamo come dote di natura? Attraverso la parola noi trasmettiamo l’esperienza di intere generazioni che si è cristallizzata sotto forma di saggezza e di comprensione pratica del mondo. Il linguaggio permette la formulazione dell’universo del sapere e la catalogazione ordinata delle cose. Ma soprattutto ci consente di conoscere l’universo interiore delle persone, che altrimenti ci sfuggirebbe irrimediabilmente. Dove il linguaggio è assente, la vita intellettuale e sociale rimane atrofizzata. La parola che riceviamo è formatrice della nostra personalità, come lo è quella che noi rivolgiamo agli altri, perché è strumento attraverso il quale manifestiamo la nostra creatività, e soprattutto riveliamo noi stessi. In conclusione dobbiamo dire che anche il linguaggio è un dono che riceviamo dagli altri e del quale siamo loro debitori.

2007
I limiti del mio linguaggio sono i limiti del mio mondo (Ludwig Wittgenstein).
LAVORI DEL MESE Curate con attenzione il regime idrico delle vostre coltivazioni. Come Luglio era il mese delle semine di molte varietà orticole, così Agosto è il mese dei trapianti delle stesse varietà. Nella scelta delle piantine evitate gli esemplari più vecchi, troppo cresciuti o con le foglie ingiallite, e scegliete esemplari più giovani e rigogliosi anche se più piccoli. Fate innesti a gemma dormiente. Continuate a conservare frutta e ortaggi. Fate attenzione alla mosca dell’olivo.
ORTO Continuate a conservare i vostri prodotti in vaso o in congelatore. Imbianchite sedani e indivie. Piantate le nuove carciofaie per ovoli. Concludete la raccolta delle patate. Semine e trapianti in terreno aperto: finocchi, radicchi, indivie e cicorie, lattughe di ogni tipo; cavoli e rape di ogni tipo, porri, cipolle e finocchi.
GIARDINO Sistemate le vostre piante in vaso ridando terra, concimando e innaffiando. Raccogliete i bulbi delle piante già sfiorite e metteteli all’ombra in un ambiente asciutto e ventilato. Continuate a cimare i crisantemi. Interrate i bulbi di narciso, colchico e crocus. Fate talee di fresie, ortensie, rose e altre varietà lignee da fiore.
VIGNA E CANTINA Appena inizia l’invaiatura fate l’ultimo trattamento a base di rame, aggiungendo un buon prodotto contro la muffa grigia (botrytis cinerea). Seguite con cura la maturazione dell’uva misurandone il grado zuccherino. A tale scopo munitevi di un mostimetro, facilissimo da usare e assolutamente accessibile a ogni tasca. Preparate le attrezzature per la vendemmia verificandone la funzionalità e l’assoluta pulizia. Liberate i contenitori che vi serviranno per il vino nuovo. Nell’ambiente di vinificazione tenete recipienti di vino vecchio solo se coperti con olio enologico. Giorni adatti per i travasi dal 3 al 19 Agosto.
OLTRE LE NUVOLE New Horizons è una sonda spaziale sviluppata dalla NASA nell’ambito del programma New Frontiers per l’esplorazione di Plutone e del suo satellite Caronte. Il lancio è avvenuto il 19 gennaio 2006 dalla base di Cape Canaveral (Florida) e il sorvolo di Plutone ha avuto luogo il 14 luglio 2015. L’obiettivo primario era studiare la geologia e la morfologia del pianeta nano e del suo satellite, creare una mappa delle superfici e analizzarne l’atmosfera. La sonda contiene una parte delle ceneri di Clyde Tombaugh, l’astronomo che nel 1930 scoprì Plutone, un cd-rom con i nomi di 434.000 persone iscritte al progetto, due monete, due bandiere degli Stati Uniti e un francobollo del 1991 che recita: «Plutone: non ancora esplorato».
POSIZIONI PLANETARIE Mercurio passa in Leone, il 5 del mese, è in congiunzione col Sole, il 17, ed infine il 20 entra in Vergine; il 7 Venere passa in Cancro ed il 13 raggiunge la massima elongazione Ovest. Il 22 il Sole entra in Vergine. Rimangono Marte in Ariete, Giove in Capricorno, Urano, che diventa retrogrado, in Toro, e Nettuno in Pesci.
ROSALIND ELSIE FRANKLIN (Londra, 1920-1958). Si è spesa con determinazione sugli avamposti della chimica e della biochimica. Fu lei a scoprire la struttura a elica dell’acido desossiribonucleico, cioè il DNA. Presente in tutte le cellule, il DNA è la carta d’identità genetica che permette a tutti gli organismi viventi di funzionare, crescere e riprodursi. E sempre il DNA trasferisce da una generazione all’altra le caratteristiche genetiche di ogni vivente. L’importanza della Franklin fu negata per oltre due decenni: non fu neppure citata nell’assegnazione del Nobel ai colleghi che continuarono le sue ricerche. Con il suo gruppo, la Franklin aveva iniziato a decifrare la struttura del virus della poliomielite.
Un medico, girellando per il cimitero, sente una certa vocetta uscire da una tomba: «Ehi, Dottore, non avrebbe mica qualcosa contro i vermi?».
La laringite è una seccante infiammazione della laringe che può causare tosse stizzosa, alterazione della voce e difficoltà nel deglutire. Come rimedio è indicato un decotto di 10 g di erisimo e 10 g di salvia fatti bollire insieme per dieci minuti in 350 ml d’acqua e da usare per gargarismi. Altre piante utili contro la laringite sono: acanto, arancio, elleboro, gelso, lino, pratolina e rosmarino. Anche ai gatti il classico colpo di freddo, può provocare una fastidiosa laringite. Per prevenirla, soprattutto in inverno, si può somministrare al micio il macerato glicerico di Rosa Canina, apprezzabile per le proprietà antinfiammatorie e immunostimolanti. La terapia prevede 10-15 gocce, una volta al giorno per venti giorni al mese partendo da quando il freddo si fa sentire. Le gocce, sarebbe più indicato, farle assumere direttamente in bocca diluendole nella stessa quantità di acqua.
SORRIDIAMO CON I GRANDI DELLA STORIA Nella vita dell’insigne poeta abruzzese Gabriele D’Annunzio (1863 – 1938), anche l’esperienza militare rappresenta un consistente capitolo. Quando era ancora soldato semplice, un sergente doveva spiegargli come si caricava un cannone e, per rendere il procedimento più comprensibile, fece leggere al D’Annunzio la parte del regolamento dove si diceva che la carica doveva essere avvolta “in un involucro di carta violàcea”. Il sergente lo ascoltò, poi gli fece ripetere la lettura: “In un involucro di carta violàcea”. E il sergente: “violacéa, violacèa, devi dire, testone! Ma dove hai imparato l’italiano?”.
Lo scopo della vita non è vincere. Lo scopo della vita è crescere e condividere. Quando ti accadrà di guardare indietro a ciò che hai fatto nella vita, troverai più soddisfazione dalla gioia che hai portato nella vita degli altri che dai momenti in cui li hai emarginati e sconfitti (Harold Kushner).
La verità è sempre da seguire, anche quando si manifesta nei tempi e momenti più imbarazzanti e inopportuni.
Scorrendo l’oroscopo veniamo a scoprire che la gente è tutta bella, arzilla, pimpante e destinata al grande incontro con la fortuna. Ma la gente povera, ammaccata, iellata e infelice, dove sta?
Se è vero che il tempo è oro, prova a contare quanto denaro si disperde ogni giorno in chiacchiere inutili e inconcludenti.
Chi si affanna tanto per darsi un po’ d’importanza, dimostra a tutti che d’importanza ne ha ben poca.
La vendetta non è stata mai capace di risolvere i problemi, ma ha solo e sempre moltiplicato i danni.
FENOMENI CELESTI Mercurio rimane visibile all’alba fino a metà mese, ritornando visibile con difficoltà al tramonto al termine del mese. Venere nelle migliori condizioni: visibile dalle 03.00 fino all’alba. Marte è visibile da sera inoltrata per il resto della notte. Giove sempre visibile, salvo le ultime ore della notte, come pure Saturno: sempre visibile tranne che nella parte terminale della notte.
MACCHIE SOLARI compaiono nuove macchie dall’inizio della seconda decade a fine mese.
TEMPESTE MAGNETICHE nessuna alterazione di rilievo.
GIORNATE FAVOREVOLI periodo positivo per tutti gli organismi viventi.

Vedo Prevedo Travedo

La volgarità televisiva non accennerà a diminuire; anzi, aumenterà ancora, proporzionalmente alle grasse risate che il pubblico televisivo riserverà alle parolacce che escono dagli schermi in questione. Secondo l’antico adagio che è l’audience a fare i programmi.
RISPOSTE STORICHE Domandarono al famoso magistrato romano Catone il Censore (234 – 149 a.C.) perché ancora non si fosse fatto innalzare una statua, come facevano tutte le personalità emergenti dell’antica Roma. “Perché preferisco che si domandi: perché non mi è stata innalzata una statua”, rispose il grande saggio, “piuttosto che si domandi: perché mi è stata innalzata”.
IL SAGGIO DICE Sarebbe importante la collaborazione fra maestri e genitori per favorire una educazione profonda che liberi i bambini dall’insincerità e, più tardi, dal conformismo (Mario Lodi).
BRUCIARE I VASCELLI (O LE NAVI) Frase che indica un sistema sbrigativo per evitare di tornare sulle proprie decisioni, chiudersi volontariamente la via del ritorno e autocostringersi ad avanzare ad ogni costo per portare a termine un’impresa già decisa, o già iniziata. Bruciare i vascelli per non tornare indietro fu una scelta operata da tanti personaggi storici. Il primo di cui si ha notizia fu il tiranno di Siracusa Agatocle (circa 360 – 289 a.C.) nella guerra contro i Cartaginesi. Poi ricordiamo l’imperatore Giuliano nelle spedizioni contro i Persiani (363 d.C.), Guglielmo il Conquistatore, dopo lo sbarco in Inghilterra (1066) e Roberto il Guiscardo nello scontro con l’esercito di Alessio Comneno (1081). E infine lo fece anche Fernando Cortès (1519) dopo essere sbarcato nel Nuovo Mondo e aver deciso la conquista dei territori dell’attuale Messico (1519).
TISANA FREDDA CON SUCCO DI MIRTILLI Fate bollire mezzo litro di acqua e versatelo in una caraffa contenente 2 bustine di Tisana Drenante di Frate Indovino. Lasciate in infusione per 5 minuti poi estraete le bustine quindi fate raffreddare. Filtrate la tisana con un colino a maglie strette per eliminare i residui delle erbe in infusione. Se lo gradite addolcite la tisana con due cucchiaini di miele. Aggiungete alla tisana due tazze di succo di mirtilli che potrete ottenere frullando i mirtilli e filtrando il succo con un colino. Fate raffreddare la bevanda in frigorifero oppure aggiungete dei cubetti di ghiaccio.

Calendario

Richiedi subito la tua copia del Calendario

Sono presenti degli errori. Assicurati che i campi siano completi e corretti e reinvia il modulo.
Grazie ! La tua richiesta è stata inoltrata con successo. Ti contatteremo al più presto.