Servizio Clienti (+39) 075 5069369
Email info@frateindovino.eu

Almanacco

Gen Feb Mar Apr Mag Giu Lug Ago Set Ott Nov Dic
Archivio

CALENDARIO 2020

INSIEME PER CRESCERE

Tra i più belli

"1995".

Appartiene all’essenza della persona il vivere insieme, in comunione con altre persone, nel reciproco scambio delle risorse di ognuna, senza perdere la propria unicità. Si può ben dire che la comunità è “sinfonica”. Come ogni strumento nuovo che viene ad aggiungersi a un’orchestra arricchisce l’armonia di nuovi effetti e di nuove risonanze, così avviene per ogni individuo che viene ad aggiungersi a una comunità. La persona è per definizione “complementare” alla comunità, nel senso che la persona crea la comunità e la comunità crea la persona. La psicologia stessa, definendo la persona “rete di relazioni”, conferma che essa potrà realizzarsi compiutamente solo attraverso scambi interpersonali. Persona e comunità sono coessenziali e reciproche. Talvolta si è pensato che la comunità possa portare all’annullamento della persona. Se approfondiamo un attimo, invece, ci accorgiamo che è vero l’esatto contrario. La persona, inserita nella comunità, si trova accanto ad altre persone: lì scopre il proprio ruolo, instaura profondi rapporti interpersonali, si assume le sue responsabilità ed entra in collaborazione con gli altri per la realizzazione di un ideale condiviso. Accanto alle altre, la persona si edifica e si perfeziona all’interno di uno scambio profondamente fecondo per una crescita e una maturazione comune. Anzi, se vogliamo essere più precisi, una persona che viene a far parte di una comunità, ne favorisce l’arricchimento in modo eminente proprio per quell’unicum, per quelle specificità proprie e irripetibili che porta con sé, e si arricchisce, a sua volta, per tutte quelle peculiarità che incontra nelle persone della comunità di cui viene a fare parte.

1995
Il progresso rende la vita più comoda, non più bella (Roberto Gervaso).
LAVORI DEL MESE Fate i necessari trattamenti e le innaffiature regolari. Preparate le aiuole per le seconde semine. Non interrompete la lotta alle erbe infestanti e ai parassiti. Diradate i frutticini in eccedenza appena finita la cascola naturale. Controllate gli innesti assicurando i nuovi germogli con nuove legature.
ORTO Trapiantate i cardi. Rincalzate le nuove piantine e irrigatele con regolarità. Aggiornate le legature dei pomodori ai sostegni, continuando a scacchiarli. Raccogliete le piante aromatiche da essiccare. Munite di sostegni fagioli e fagiolini rampicanti. Togliete il vecchio ai carciofi tagliando fino a 5 cm sotto il livello del suolo. Seminate (o trapiantate) i pomodori per la raccolta tardiva. Semine e trapianti in terreno aperto: fagioli e fagiolini rampicanti e non; bieta da orto e da taglio; cavoli precoci, rape e ravanelli; sedano, prezzemolo, basilico; lattughe, indivie, radicchi e cicorie da taglio; porri e zucchine.
GIARDINO Potate gli alberi ornamentali e gli arbusti sfioriti. Innaffiate regolarmente le piante in vaso aggiungendo un buon fertilizzante ogni 10-15 giorni. Altrettanto fate con le bulbose sfiorite. Cominciate a cimare i crisantemi. Seminate all’aperto violacciocche, garofani, primule, campanule, astri, myosotis.
VIGNA E CANTINA Non trascurate i trattamenti regolari contro oidio e peronospora. Continuate a scacchiare le viti facendo attenzione a lasciare quei germogli che saranno utili per il prossimo anno. In cantina controllate i livelli dei recipienti vinari, facendo attenzione alla copertura con olio enologico e cambiando mensilmente la pastiglia antifioretta. Giorni adatti per i travasi dal 5 al 21 Giugno.
OLTRE LE NUVOLE Le Eclissi solari avvengono quando la Luna transita fra la Terra e il Sole, impedendo ai raggi solari di raggiungere il nostro pianeta. In questo caso la Terra si oscura improvvisamente e rimane così per tutto il tempo in cui la Luna copre il disco solare. Le Eclissi solari possono essere totali, parziali o anulari a seconda di quanta parte del Sole viene oscurata dalla Luna. Le Eclissi totali si verificano quando la Luna copre l’intero disco solare; possono durare da pochi secondi fino ad alcuni minuti. Le Eclissi parziali sono un fenomeno più frequente, anche se meno spettacolare perché il Sole è oscurato solo in parte.
POSIZIONI PLANETARIE Il 4 Mercurio, in Cancro, raggiunge la massima elongazione Est e Venere, tutto il mese in Gemelli, è in congiunzione col Sole il 3. Il Sole entrando nel segno del Cancro il giorno 20 alle 23:42 dà inizio all’Estate astronomica. Il 28 Marte entra in Ariete, mentre rimangono Giove in Capricorno, Saturno in Acquario, Urano in Toro e Nettuno in Pesci.
CHIARA LUBICH (Trento, 1920 - Rocca di Papa, 2008). È la fondatrice dei Focolari, la cui prima scintilla fu accesa nel 1943, quando Chiara aveva 23 anni. «Scegliamo Dio come unico ideale della nostra vita, un ideale che non crolla»: la lungimirante tessitrice di dialogo, ha esteso al mondo i confini della sua esperienza. Il Movimento dei Focolari opera in una visione ecumenica per il bene e l’unità spirituale dei popoli, con associazioni di vita comunitaria in cui tutto è condiviso. Voce profetica e carismatica, è stata instancabile nel promuovere la fratellanza, l’aiuto ai poveri, l’unità e la pace. Nel 1996 fu insignita del “Premio Unesco per l’Educazione alla Pace”. Dal 2015 è in corso la causa di beatificazione.

Salute

Plastica nasale. Il paziente appena tolte le bende dal naso, esclama al chirurgo che l’ha operato: «Doddore, doddore… si è dimendicado di fare i buchi per le due narici!!».
Gastrite: nome comune di vari processi infiammatori e degenerativi della mucosa gastrica dovuti a cause diverse come abusi alimentari, ingestione di cibi guasti, malattie del ricambio, ulcerazioni, malformazioni, abuso di antinfiammatori. Per la cura occorre prima di tutto provvedere allo svuotamento dello stomaco e dell’intestino, coadiuvando poi con infusi di basilico, camomilla, capelvenere, malva, bardana, salvia e in genere con tutte quelle erbe che possiedono azione purgativa e tonica del sistema gastrico.
ANTICHI DETTI il cane rosica l’osso perché non può ingoiarlo!
SORRIDIAMO CON I GRANDI DELLA STORIA Mentre il celeberrimo tenore italiano Enrico Caruso (1873 – 1921) si trovava negli Stati Uniti d’America per una tournée artistica, fu contattato da una persona molto facoltosa se fosse andato a cantare in casa sua. Caruso accettò di buongrado, ma arrivato nella villa del miliardario, trovò solo il padrone con il suo cagnolino. Tuttavia, senza alcuna spiegazione, l’ospite invitò il tenore a cantare un pezzo qualsiasi, a sua scelta. Appena risuonarono le prime note, il cane cominciò ad abbaiare furiosamente. Caruso, un po’ irritato, si interruppe all’istante. Il miliardario, invece, con tutta calma, estrasse un assegno con molti zeri dicendo: “Grazie, non si disturbi più, volevo solo sapere se il mio cane avrebbe abbaiato anche quando canta il grande Caruso”.
Siamo chiamati ad offrire un modello concreto di comunità che, attraverso il riconoscimento della dignità di ogni persona e della condivisione del dono di cui ognuno è portatore, permetta di vivere rapporti fraterni (Papa Francesco).
Il successo ottenuto calpestando la coscienza, lascerà sempre l’amaro in bocca.
Talvolta nella vita è più salutare un’amara sconfitta anziché un’ambita vittoria.
La fretta esasperata che c’impone il mondo di oggi non ci permette di far depositare nello spirito quelle percezioni di verità, di giustizia e di bellezza che porterebbero nel nostro cuore serenità e pace.
Alla fine dell’anno dovremmo fare l’inventario di tutte quelle cose che credevamo indispensabili, e invece, nell’arco di un anno, non ci sono mai servite.
TISANA FREDDA CON ZENZERO Portate ad ebollizione 1 litro di acqua. Versatene metà in una caraffa contenente 2 bustine di Tisana Rilassante di Frate Indovino e l’altra metà in una caraffa in cui metterete in infusione della camomilla con due fettine di radice di zenzero. Se non trovate la radice di zenzero potete usarlo anche in polvere nella dose di mezzo cucchiaino. Se lo gradite dolcificate la tisana con un cucchiaino di miele. Dopo almeno 10 minuti di infusione miscelate le due bevande e filtrate il tutto con un colino a maglia stretta. Servite la bevanda a temperatura ambiente magari decorata con una scorzetta di limone.
ECLISSI Il 5 ci sarà una Eclissi penumbrale di Luna visibile da Europa, Asia, Africa ed Australia. Il massimo avverrà alle 21.26, ora italiana. Ci sarà anche una Eclissi anulare di Sole, il 21 del mese, visibile da Africa centrale, Asia meridionale, oltre che da parte dell’Oceano Indiano e dal Pacifico occidentale. Il massimo avverrà alle 08.41, ora italiana; l’anularità durerà 38 secondi.
FENOMENI CELESTI Mercurio è ancora visibile al tramonto, per quasi tutto il mese; Venere torna lucifera e diventa sempre meglio visibile all’alba. Marte a fine mese sorge a mezzanotte. Giove anticipa sempre più la sua levata rendendosi visibile già dalla tarda serata. Saturno sorge a sera inoltrata e rimane visibile per il resto della notte.
MACCHIE SOLARI manifestazioni eruttive con regolarità settimanale e nuove formazioni dopo metà mese.
TEMPESTE MAGNETICHE si prevedono d’intensità superiore alla media.
GIORNATE FAVOREVOLI soprattutto nella prima decade; le attività elettromagnetiche causeranno ripercussioni nei sofferenti di cuore.
Gli scrocconi e gli opportunisti continueranno a sostenere che è il posto che onora l’uomo e non viceversa; e continueranno a comportarsi di conseguenza.
RISPOSTE STORICHE Quando Federico Chopin (1810 – 1849), grande musicista polacco, cadde ammalato, furono chiamati i migliori medici. A un amico che gli chiedeva cosa avessero detto, Chopin rispose: “Uno ha detto che creperò, il secondo che sto crepando e il terzo che sono già crepato. E io, intanto, continuo a campare”.
IL SAGGIO DICE La chiamata delle donne è a collaborare a dare la vita. Generare, sostenere, ascoltare, incoraggiare figli di carne e non. Il nostro genio è nel tessere relazioni, prima di ogni altra cosa (Costanza Miriano).
ESSERE TERRA DI NESSUNO Espressione usata in senso figurato che sta a indicare una realtà o situazione che nessuno vuole affrontare, o di cui nessuno si interessa, sia perché rischiosa o abbandonata da tutti perché priva di qualsiasi valore. L’espressione è nata durante la prima guerra mondiale per indicare lo spazio che intercorreva tra i due opposti schieramenti, dove nessuno poteva entrare perché esposto al fuoco delle due linee nemiche e delle rispettive artiglierie. Successivamente è venuta a indicare, per estensione, una lingua di terra di una congrua larghezza, situata tra due nazioni limitrofe sulla quale nessuno dei due Stati interessati poteva reclamare alcuna giurisdizione.

Calendario

Richiedi subito la tua copia del Calendario

Sono presenti degli errori. Assicurati che i campi siano completi e corretti e reinvia il modulo.
Grazie ! La tua richiesta è stata inoltrata con successo. Ti contatteremo al più presto.