Servizio Clienti (+39) 075 5069369
Email info@frateindovino.eu

Almanacco

Gen Feb Mar Apr Mag Giu Lug Ago Set Ott Nov Dic
Archivio

CALENDARIO 2020

CON UN COMPITO DA ATTUARE

Tra i più belli

"2009".

Il lavoro, inteso in senso ampio, consiste in tutto quello che le persone umane compiono, sia manualmente, sia intellettualmente, per “umanizzare” il mondo e renderlo più abitabile. L’uomo è chiamato ad assumere questo compito per “realizzarsi” come essere umano e “rivestirsi di dignità”. È questa una dimensione fondamentale della sua presenza nel mondo, perché creatrice di storia. Il lavoro è il fulcro dell’azione di generazioni e generazioni che si sono susseguite nel tempo, e punto di partenza per le nuove generazioni, che acquista continuità storica attraverso la parola. Anche il lavoro, dunque, è un aspetto dell’esistenza umana eminentemente associativo. Oggi si tende a dare grande importanza al lavoro tecnico-industriale, anche se sono sempre più numerosi coloro che puntano il dito contro le nuove forme di “alienazione” che questo tipo di lavoro non riesce ad evitare. Se aggiungiamo a questi anche coloro che, dopo due guerre mondiali e l’espansione incontrollabile degli arsenali di armi atomiche, sono sempre più preoccupati persino per la sopravvivenza dell’uomo sulla terra, comprendiamo allora quanto siano inquietanti le ombre di sfiducia che si allungano sulla positività dell’attuale progresso tecnologico e scientifico, e ci invitano a non dimenticare mai che la ricerca scientifica deve rimanere saldamente ancorata a valori etici certi e condivisi.

2009

Coltivatori

Il progresso è un viaggio con molti più naufraghi che navigatori (Eduardo Galeano).
LAVORI DEL MESE Proseguite nell’imbianchimento di cardi, finocchi, sedani, porri, indivie e radicchi. Seguite le piantine messe a dimora in Agosto e Settembre e non fate mancare rincalzi e cure antiparassitarie. Preparate il terreno per i nuovi impianti di alberi da frutto, olivi, viti. Raccogliete i frutti di stagione. Le noci riponetele in ambiente arieggiato e asciutto. Le castagne potete metterle in congelatore in busta chiusa ermeticamente, dopo averle incise. Per cachi potete anticipare la maturazione mettendone per qualche giorno una decina in una busta di nylon assieme a 4 o 5 mele. Organizzatevi per la raccolta delle olive.
ORTO Trapiantate cipolle, porri, scalogni. Attenti a lumache, lumaconi e lumachine. Non vi fate sorprendere dalle prime brinate con i finocchi scoperti: rincalzateli per tempo fino a coprirli. Semine in terreno aperto: aglio, cipolla, spinaci, lattughe da taglio, cicorie, valeriana, fave e piselli. Semine in ambiente protetto: lattughe, cicorie, spinaci, prezzemolo, finocchi.
GIARDINO Mettete a dimora siepi e arbusti da giardino. Cominciate a riporre in ambiente protetto le piante in vaso; scegliete un luogo luminoso, arieggiato e non riscaldato artificialmente; innaffiate ogni 10 – 15 giorni. Preparate i terricci per le vostre piante. Fate talee e margotte.
VIGNA E CANTINA Seguite la fermentazione del nuovo vino senza trascurare le operazioni necessarie. Non fate bollire il mosto vicino a contenitori di vino vecchio; mantenete la temperatura della cantina tra i 17 ed i 23 °C; misurate il grado zuccherino del mosto e se necessario aiutatelo all’inizio dell’ebollizione, senza dimenticare i fermenti; affondate le vinacce in ebollizione almeno 3 volte al giorno; non esagerate nell’intensità della torchiatura; accompagnate il processo di ebollizione evitando al mosto ogni contatto con l’aria; rimboccate i recipienti appena necessario; liberate il vino dalla feccia appena terminata la grande ebollizione. Giorni adatti per i travasi dal 1° al 16 Ottobre.
OLTRE LE NUVOLE - OSIRIS-Rex è una missione spaziale statunitense sviluppata dalla NASA, nata con lo scopo di esplorare l’asteroide 101955 Bennu nell’ambito del programma New Frontiers (Nuove Frontiere). La missione è partita il 9 Settembre del 2016 dalla base di Cape Canaveral (Florida) con il lancio della sonda a bordo del lanciatore Atlas V 411. Il piano prevedeva il raggiungimento dell’asteroide nel Dicembre del 2018 e, dopo 505 giorni trascorsi in orbita attorno al corpo celeste, il prelevamento di un campione dalla sua superficie da riportare sulla Terra nel 2023 per essere esaminato.
POSIZIONI PLANETARIE Il 1° del mese Mercurio è alla massima elongazione Est, il 25 è in congiunzione col Sole ed il 28 entra in Bilancia. Venere lascia il Leone per la Vergine il 2 e per la Bilancia il 28. Il Sole entra in Scorpione il 23. Marte permane in Ariete, in opposizione al Sole il 14. Giove e Saturno permangono in Capricorno, Urano che il 31 è in opposizione al Sole è in Toro e Nettuno in Pesci.
JOSEPHINE BAKHITA (Sudan 1869 – Schio 1947). Rapita a sette anni in un piccolo villaggio del Darfur e chiamata Bakhita (fortunata) dai suoi carcerieri, questa donna ha vissuto un’odissea del XX secolo. Dopo aver conosciuto l’umiliazione e l’angoscia della schiavitù, nel 1882 a Kartum fu acquistata dal console italiano Calisto Legnani, con l’obiettivo di restituirle la libertà e affidata ad una famiglia veneta. Fattasi suora canossiana con il nome di suor Giuseppina, capace di parlare solo in lingua veneta: la gente voleva sentire la sua voce, toccare la sua anima. Possedeva il carisma dell’umiltà, della semplicità, del sorriso. Il suo cuore era gonfio di amore cristiano, di Vangelo. È Santa dal 1° ottobre del 2000.
Il paziente di 100 Kg al medico di 120 Kg: «Che ne dite Dottore di prescrivermi la stessa dieta che seguite anche voi?!…».
Il reumatismo è una sindrome infiammatoria dolorosa a carico dell’apparato osteoarticolare, localizzata di preferenza nei muscoli e nelle articolazioni, accompagnata da stato febbrile e dolori localizzati alle parti esposte al freddo. La cura è di competenza medica, ma può essere coadiuvata da cure termali, diete adatte a base di latte, brodi, zucchero, uova e bevande non acide. Le piante ad azione antireumatica sono molte: l’aconito, l’aglio, l’altea, la bardana, la borragine, la camomilla, il capelvenere, la celidonia, la cicuta, la coclearia, la dulcamara, l’edera, la felce, la genziana, il giusquiamo, la gramigna, l’iperico, il limone, l’olivo, l’ortica, la primula, il ranuncolo, il rosmarino, la ruta, la salvia, il sambuco, il sedano, il serpillo, la verbena, la veronica e la vite.
SORRIDIAMO CON I GRANDI DELLA STORIA Un giorno il dottor Lapponi, medico personale di Papa Leone XIII (1810-1903), sapendo che il Papa avrebbe avuto una giornata piuttosto faticosa, gli diede una scatola di pastiglie da farne uso al bisogno. In effetti, ad un certo punto la voce del Papa si fece un po’ rauca. Il dottore, che si era seduto poco lontano, cercò di richiamare l’attenzione del Papa con qualche colpo di tosse, per ricordargli di prendere la pastiglia. Il Papa per un po’ lasciò fare, poi fece venire il medico a sé e gli disse: “Poco fa abbiamo sentito che tossivate. Ho qui una scatoletta di pastiglie che dovrebbero essere miracolose contro la tosse!”. E con un bel sorriso gli consegnò la scatola di pastiglie che il dottore gli aveva dato poco prima.
Far parte di una comunità significa accettare il compromesso tra le proprie esigenze e quelle degli altri, che hanno pari diritto di “cittadinanza” (Maria Rita Parsi).
Non viviamo arroccati nel nostro egoismo mentre l’indigenza ci pressa da ogni parte: nell’imprevedibilità del futuro la situazione potrebbe capovolgersi.
Ci vuole una forte dose di senso civico per continuare a pagare in silenzio l’incompetenza e le furberie di tanti nostri amministratori.
Se facessimo i nostri esami di coscienza con la stessa puntigliosità con cui li facciamo agli altri, sarebbero tutti esami da dieci e lode.
Le mani e i volti tengono impressi in modo indelebile le vicissitudini e i tormenti di un’intera esistenza.
Diffida della veritàdi chi non ha mai dubbi.
INSALATA CON SPINACI, FRAGOLE E MIRTILLI (per 6 persone): preparate il condimento mettendo in un frullatore 140 grammi di fragole lavate e private delle foglie, 1 cucchiaio di senape di Digione, 50 ml di aceto balsamico, 60 ml di olio di oliva, 1 cucchiaio di miele, 1 spicchio di aglio e un pizzico di sale e pepe. Frullate bene il tutto e riponete in frigorifero. Mettete 140 grammi di spinacino (spinaci baby) in una ciotola e aggiungete 140 grammi di fragole private delle foglie e tagliate a fettine, 1 mela tagliata a fettine senza privarla della buccia, 50 grammi di mirtilli, mezza cipolla rossa tagliata a fettine, 100 grammi di noci tritate grossolanamente. Infine condite il tutto con la vinaigrette a base di fragole che avevate riposto in frigo, mescolate bene e servite. Potete arricchire l’insalata con una spolverata di formaggio feta sbriciolato.
FENOMENI CELESTI Mercurio è visibile al tramonto per alcuni giorni ad inizio mese; Venere è ancora ben visibile prima dell’alba. Marte è nelle migliori condizioni di visibilità, per tutta la notte. Giove è visibile nella prima parte della notte per sempre meno tempo; Saturno tramonta qualche ora dopo il crepuscolo.
MACCHIE SOLARI previste per metà mese e di intensità maggiore di quelle di fine Settembre.
TEMPESTE MAGNETICHE in gran parte attutite dall’atmosfera, ma riusciranno ad influenzare l’andamento meteorologico e umano.
GIORNATE FAVOREVOLI per tutto il mese si riscontrerà un andamento collettivo anomalo (borse, politica, malumore e abulia generalizzati).
Continueranno a moltiplicarsi dappertutto le gare sportive tra bambini e ragazzi adolescenti, ma gli spettatori che vogliono assistere a queste competizioni si ricordino che il vero scontro non è quello tra gli “atleti” in campo, ma quello sugli spalti tra i genitori degli atleti.
RISPOSTE STORICHE Quando ringraziavano l’imperatrice Caterina II di Russia (1729 – 1796) per gli elogi che faceva apertamente a persone meritevoli, la sovrana era solita rispondere: “Io lodo a voce alta, e rimprovero a bassa voce”.
IL SAGGIO DICE L’evoluzione è la legge della vita. Il numero è la legge dell’universo. L’unità è la legge di Dio (Pitagora).
LA PAURA FA NOVANTA L’espressione usata in senso figurato e ironico, vuole stigmatizzare persone che vivono sotto lo stimolo della paura, e in forza di questo stimolo riescono a fare anche cose imprevedibili. Il detto proviene dal mondo della Cabala, dove ad ogni numero corrisponde un simbolo, un oggetto o un’immagine precisa. Al numero 90 è collegata la paura, come dire la paura ti fa fare il massimo o anche l’impossibile. La locuzione spesso è tesa a rendere comprensibili e scusare certe “stramberie” che possono verificarsi sotto gli effetti della paura. Anche il verbo “fare” è tipico della terminologia del lotto, della tombola e delle lotterie popolari.

Calendario

Richiedi subito la tua copia del Calendario

Sono presenti degli errori. Assicurati che i campi siano completi e corretti e reinvia il modulo.
Grazie ! La tua richiesta è stata inoltrata con successo. Ti contatteremo al più presto.